“Si può scoprire di più su una persona in un’ora di gioco che in un anno di conversazione.”

(Platone)

Il GAME COACHING è una metodologia particolarmente creativa, che avvalendosi della logica del gioco applicato alla crescita personale, aiuta l’individuo ad analizzare la propria situazione attraverso l’impiego della metafora e del gioco di ruolo.

Il gioco infatti, in tutte le sue forme, favorisce lo stato di FLOW, uno stato mentale particolarmente coinvolgente e creativo, che aiuta la persona a vivere pienamente il tempo presente e a disattivare temporaneamente la dimensione analitico-razionale, per stimolare quella analogica, intuitiva e creativa propria della parte destra del cervello.

 

Il Principio Centrale alla base del GAME COACHING è sinteticamente e sequenzialmente espresso dal Paradigma SDC: SPERIMENDARE, DIVERTIRSI, COMPRENDERE.

SPERIMENTANDO all’interno del gioco, la persona si muove in un contesto simulato in cui pensieri, emozioni e azioni trovano un luogo di espressione controllata, riflessiva e consapevole.

Tramite la dinamica del DIVERTIMENTO invece, si alleggerisce il processo critico e analitico, favorendo lo stato di FLOW e la liberazione dell’intuizione.

La COMPRENSIONE chiude il Paradigma e ricapitola il processo di apprendimento, riportando l’esplorazione interiore e le nuove risorse nella vita reale, aiutando cosi la persona e il gruppo a coniugare le nuove informazioni e contestualizzarle consapevolmente e attivamente nel percorso di cambiamento.

A seconda della tipologia di gioco utilizzato, come espansione del gioco stesso, vengono impiegate tecniche che spaziano dalla PNL Sistemica, alla Gestalt e l’Impact Therapy, alle tecniche espressive, che aiutano ad arricchire ed implementare il processo ludico, finalizzandolo al cambiamento personale.

 

“L’uomo è veramente uomo soltanto quando gioca”.

(Friedrich Schiller)

CHIAMAMI: 339 6036440

Le metodologie usate nel GAME COACHING sono le più varie:

  • Il gioco da tavolo applicato agli obiettivi e al piano di  vita del cliente o del gruppo.
  • Le carte creative e del viaggio dell’eroe, la scrittura narrativa, lo storytelling e il disegno, come mezzi per stimolare nuove prospettive e risvegliare le risorse.
  • Il Lego® Serious Play® e l’ INSIGHT BRICKS™ come metodologie creative che uniscono la costruzione di modellini in 3D con i mattoncini, l’inserimento di Minifigures e la Gestalt, per stimolare la proiezione, l’espressività e l’introspezione, al fine di favorire nuove prospettive, la risoluzione di problemi e la scoperta di nuove soluzioni.
  • I principi del Gioco di ruolo (Gdr) e della Gamification applicati al percorso di cambiamento del cliente o del gruppo.

A seconda quindi della metodologia utilizzata, il GAME COACHING può essere impiegato nella sessione individuale come in esperienze di gruppo e si prefigge lo scopo, tramite il potente strumento della metafora, di esplorare problematiche, trovare soluzioni e stimolare l’insight.

 

“L’uomo non smette di giocare perché invecchia, ma invecchia perché smette di giocare.”

(George Bernard Shaw)