Progetti Tecnici

Il percorso RVE è effettuabile anche online, sia in sessioni individuali sia in gruppo. Questa metodologia si apre e si chiude con due fasi di dialogo e apertura, una preparatoria alla sessione, in cui si determinano dinamiche interne bloccanti, risorse e potenzialità, e l’altra a integrazione di quanto emerso durante la sessione stessa. Cuore del percorso è proprio l’esperienza immersiva, effettuata tramite tecnologia VR (Virtual Reality), che permette il rilassamento e l’attivazione di aree specifiche dell’emisfero destro del cervello, dove risiedono creatività e intuizione. Tutto rientra in uno specifico protocollo di intervento ideato per ottenere un insight preciso di noi stessi, chiamato EFRI:

  • Esposizione problema
  • Focalizzazione tematica
  • Rilassamento tramite VR
  • Integrazione esperienza

Nella simbologia antica le tenebre non hanno un significato negativo ma piuttosto rappresentano il caos primigenio dal quale può nascere ogni cosa, l’invisibile e all’inconoscibile. Tradizioni anche molto diverse tra loro hanno dunque utilizzato l’oscurità durante le loro pratiche spirituali per raggiungere livelli di consapevolezza superiore e una più profonda esperienza di sé e della realtà che ci circonda, conducendo in questo modo a una profonda trasformazione interiore. Darkness Experience™ è un percorso individuale o di gruppo che integra esperienze di oscurità totale a sessioni di coaching evolutivo. Lo stato meditativo attivato dall’oscurità è utilizzato come Camera Alchemica in cui eseguire pratiche di Mindfulness, Musica Neurotonica (battimenti binaurali, frequenze a solfeggio o a 432 Hz) e Deep Dialogue (Dialogo Profondo), con le quali si vanno a confutare, indebolire e disattivare schemi di pensiero limitanti, inducendo nuove prospettive cognitive e nuovi schemi di pensiero creativo, favorendo insight ed espansione della coscienza. La Darkness Experience™ può essere condotta in sessioni individuali o di gruppo e non sostituisce, in alcun modo, trattamenti medici, psicologici o psicoterapeutici.

I bambini sono per natura pieni di creatività e fantasia, e possiedono una loro prospettiva del mondo e delle persone, molto diversa da quella degli adulti. Il Child Thinking Panel™ si propone di coinvolgere un panel di bambini per chiedere proprio il loro punto di vista, stimolando la loro creatività e fantasia, al servizio di aziende e organizzazioni, profit e no profit, specializzate in prodotti e servizi per bambini, che voglio davvero capire il loro modo di pensare e in questo modo allineare sempre più le loro proposte ai loro bisogni e alle loro esigenze.

La favola de Il brutto anatroccolo dello scrittore danese Hans Christian Andersen invita tutti i bambini, e adulti, a prendere coraggio e a tirare fuori la loro vera natura, a non tradirla mai nonostante tutti gli ostacoli che incontreranno quasi sicuramente nella propria vita. Nella simbologia antica il cigno è simbolo di saggezza, amore sincero, fedeltà, innocenza, purezza, forza e coraggio. Rappresenta l’evoluzione spirituale, la trasformazione finale, l’atto simbolico di accettare la grazia portata dal cambiamento, accettando il quale da brutti anatroccoli si diventa cigni dopo un viaggio interiore alla ricerca di sé. Ognuno di noi ha le potenzialità e le risorse per esprimere e manifestare la parte più nobile e bella di noi stessi. Swan Project è un percorso di consapevolezza e svelamento creato allo scopo di risvegliare la propria natura più profonda e autentica, allineandola alla propria vita. Tramite la formulazione di domande trasformanti, la messa in atto di scelte e decisioni coraggiose, atteggiamenti risoluti e azioni coerenti, il percorso aiuta chiunque lo desideri a individuare, determinare e creare il miglior percorso di vita possibile.

Sono solo una proiezione della nostra gabbia interiore o del labirinto personale nel quale viviamo, spesso senza nemmeno accorgercene. Non è dunque la realtà o le altre persone a limitarci, bensì noi stessi. Se l’Escapologia è la capacità di un mago o di un illusionista di sapersi liberare da differenti costrizioni fisiche e ambientali, la Psicoescapologia insegna invece a liberarsi da quelle mentali e comportamentali, così da uscire dalla nostra limitata percezione della realtà per costruirne una più ampia e soddisfacente. Per fare ciò la Psicoescapologia insegna a fare propria la cosiddetta legge di varietà necessaria e a sviluppare Consapevolezza, Creatività, Flessibilità e Azione, corrispondenti ai 4 pilastri del processo psicoescapologico. La Psicoescapologia punta a ritrovare la chiave nascosta, sepolta dentro di noi, che ci permette di uscire da noi stessi, accedendo a uno spazio di conoscenza e libertà superiore. Tutti i nostri limiti, gli autosabotaggi, i rigidi schemi mentali giungono così a una differente consapevolezza, diventando strumenti di fuga verso un nuovo modello di noi stessi. Il percorso, da proporre individualmente, si sviluppa attraverso precisi passi evolutivi, rappresentati metaforicamente da 6 figure archetipiche principali (Monaco, Guerriero, Mago, Re, Saggio e Giullare), dette anche energie trasformative, presenti dentro di noi. Esse vengono attivate, stimolate e potenziate per facilitare l’evoluzione dell’individuo.

Vuoi saperne di più o prenotare il tuo percorso?